Written by Pina  /  On Dic 19, 2018

ETICA PROFESSIONALE BIOARCHITETTURA,DEONTOLOGIA DEL VIVERE

Convegno sull ‘ “Etica professionale – Bioarchitettura e deontologia del vivere”, coordinato dalla Sezione INBAR di Messina dal presidente l’Ing. Pietro Sturniolo, coinvolgendo nell’organizzazione gli Ortdini Professionali degli Architetti, Ingegneri, Avvocati e Medici, che hanno accreditato l’evento per i propri iscritti contribuendo al dibattito sui temi e sulla sinergia tra le professioni. Sono intervenuti l’Ing. Vincenzo La Manna e l’Ing. Giuseppe Scannella di Scannella Architects del Comitato Scientifico dell’Inbar Nazionale, l’Ing. Salvatore Rigaglia di CDO Compagnia delle Opere Sicilia orientale. A sinergia tra le associazioni e ordini professionali, ha introdotto e moderato l’evento il Presidente Nazionale Anna Carulli che ha aperto i lavori – “Il sistema valoriale e la Deontologia necessitano una riflessione sull’ ETICA. La concezione dell’uomo e della società in rapporto all’uomo, che emerge dall’insieme di valori e principi ai quali il Servizio Sociale e il suo modo concreto di operare si ispirano, è cambiata, nelle diverse epoche storiche, secondo le diverse culture, ideologie, religioni che hanno determinato differenti interpretazioni della dignità personale dell’individuo, della sua libertà, dei problemi dell’uguaglianza e della solidarietà. Il termine «etica» fa riferimento al costume, al comportamento e al modo di agire dell’uomo, ed è parte della filosofia morale che si interroga sul significato e sul valore delle azioni umane. E quindi studia le possibilità che ha l’uomo di agire liberamente, le sue scelte di fronte ai concetti di bene e male, i motivi e le regole che guidano le sue azioni, che non sono mai neutre in quanto mosse da intenzionalità, con effetti valutabili in senso positivo o negativo. La deontologia professionale, è un insieme di doveri e regole di comportamento eticamente fondati, che impegnano una professione e i suoi professionisti nei confronti della società e delle persone con le quali entrano in relazione”.
Citando la RETE PROFESSIONI TECNICHE costituita nel 2013 di cui fanno parte il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti Conservatori, il Consiglio Nazionale Ingegneri, il Consiglio Nazionale dei Geologi, il Collegio Nazionale dei Periti Agrari e dei Periti Agrari laureati, il Consiglio nazionale dei Chimici, il Consiglio dell’Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri laureati, il Consiglio Nazionale dei Periti industriali e dei Periti industriali laureati, ha ricordato che questa rete già si era proposto di coordinare la presenza a livello istituzionale delle realtà che la compongono e promuovere l’utilizzo delle conoscenze tecniche e scientifiche del settore affinché le attività connesse siano coerenti con i principi dello sviluppo sostenibile e della bioeconomia – promuovere l’integrazione delle professioni tecniche e scientifiche nella società civile – elaborare principi etici e deontologici comuni – promuovere politiche globali per le costruzioni, l’ambiente, il paesaggio, il territorio, le risorse e i beni naturali, i rischi, la sicurezza, l’agricoltura, l’alimentazione.
Ha concluso portando il contributo dell’ISTITUTO NAZIONALE di BIOARCHITETTURA che dal 1990 ha contribuito con i suoi esperti nell’integrazione, rispetto tra le competenze con un approccio multidisciplinare ha incentivato la partecipazione, con la guida del fondatore Ugo Sasso, a grandi personalità come Joachim Eble, Capra, che hanno hanno sviluppato in questi decenni un’importante esperienza nei processi complessi di progettazione multidisciplinare integrata. A conclusione dell’evento la Tavola Rotonda con l’ Pietro Sturniolo che ha parlato della Carta eco-etica dell’ingegneria italiana, Giuseppe Falzea, Domenico Crinò, Dott. Francesco Peditto. Giuseppe Scannella e Salvatore Rigaglia. Moderata dall’Ing. Vincenzo La Manna, del Comitato Scientifico dell’ Inbar Nazionale, con commenti e approfondimenti di articoli, interviste e brani scelti di: Bernhard Sholz, Papa Francesco, Vitruvio e Ugo Sasso

FOTO DEL CONVEGNO

Categories Messina NOTIZIE
Share This Post
  • 661
LA DECARBONIZZAZIONE E L’ECONOMIA CIRCOLARE IN EDILIZIA E NELLE INFRASTRUTTURE
Direttivo Osservatorio PaesaggioLucchese L’ARCHITETTO COLLODI DI INBAR LUCCA VICE PRESIDENTE DELL’OSSERVATORIO DEL PAESAGGIO LUCCHESE

No Comments