Istituto Nazionale di Bioarchitettura®
Cerca

LE BUONE PRATICHE COSTRUTTIVE

LE BUONE PRATICHE COSTRUTTIVE 12/10/2022 17:00-19:00 Soluzioni biocompatibili di isolamento termico a cappotto Webinar, mercoledì 12 ottobre 2022 ore 17PresentazioneIl Superbonus 110 ha incentivato notevolmente il processo di riqualificazione dell’esiste tema non sempre le soluzioni applicate sono tecnicamente le migliori ne dal punto di vista prestazionale che ambientale. L’Istituto Nazionale di Bioarchitettura e l’Ordine Architetti […]

Data:

17 Ottobre 2022

Tempo di lettura:

655 parole - 6 min

LE BUONE PRATICHE COSTRUTTIVE

LE BUONE PRATICHE COSTRUTTIVE 12/10/2022 17:00-19:00 Soluzioni biocompatibili di isolamento termico a cappotto Webinar, mercoledì 12 ottobre 2022 ore 17PresentazioneIl Superbonus 110 ha incentivato notevolmente il processo di riqualificazione dell’esiste tema non sempre le soluzioni applicate sono tecnicamente le migliori ne dal punto di vista prestazionale che ambientale. L’Istituto Nazionale di Bioarchitettura e l’Ordine Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Reggio Emilia hanno avviato un percorso di formazione e informazione sulle buone pratiche costruttive. Il Superbonus 110 ha incentivato notevolmente il processo di riqualificazione dell’esistente ma non sempre le soluzioni applicate sono tecnicamente le migliori né dal punto di vista prestazionale che ambientale. L’Istituto Nazionale di Bioarchitettura e l’Ordine Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Reggio Emilia hanno avviato un percorso di formazione e informazione sulle buone pratiche costruttive La giornata di studio organizzata da Inbar insieme all’Ordine architetti di Reggio Emilia sul tema de “LE BUONE PRATICHE COSTRUTTIVE Soluzioni biocompatibili di isolamento termico a cappotto” ha avuto una grandissima partecipazione oltre 560 persone. La moderatrice Nicoletta Gandolfi ha introdotto e presentato l’evento dando la parola ai rappresentanti delle organizzazioni promotrici dell’evento. Andrea Rinaldi architetto, Presidente dell’Ordine degli Architetti, pianificatori, paesaggisti e conservatori di Reggio Emilia, ha sottolineato l’importanza dell’uso di materiali biocompatibili nel costruire e nel ristrutturare quale strada obbligata per un futuro sostenibile, si auspica un rafforzamento della collaborazione tra Inbar e l’Ordine di Reggio ancorché ormai consolidata, mentre Anna Carulli architetto, Presidente dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura, ha evidenziato l’importanza del benessere e della qualità indoor raggiungibile solo con l’uso di materiali adeguati, confermando anch’essa l’opportunità di continuare una collaborazione con l’ordine che si è rilevata proficua. Sara Franchi architetto, Coordinatore della Sezione Emilia Romagna dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura, ha presentato l’attività dell’Istituto e della sezione regionale da lei rappresentata.Il termotecnico Carlo Pagliani ha relazionato sulle qualità dei materiali ponendo in evidenza le caratteristiche non solo prestazionali per i climi freddi, ma anche per quelli caldi sempre più frequenti e sulle possibilità migliori impiantistiche per edifici adeguatamente coibentati. A seguire l’architetto Nando Bertolini ha posto attenzione alla corretta posa dei materiali e dei punti critici, ha illustrato con esempi alcune applicazioni e sottolineato che un edificio ben isolato non solo riduce i consumi ma crea un comfort qualitativo interno notevole e consente di utilizzare impianti molto efficienti.L’intervento conclusivo di Gian Marco Occhialini, Responsabile Tecnico Commerciale EcoFacade Oikos, ha toccato l’andamento del mercato che ha visto un forte sviluppo dei cappotti ed ha illustrato le caratteristiche tecniche dei loro prodotti in sughero e canapa.
La giornata di studio è stata la seconda di approfondimento sui temi tecnologici, probabilmente ne seguiranno altre.

A cura di

Questa pagina è gestita da
Istituto Nazionale di Bioarchitettura
INBAR
Autore
INBAR

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

17 Ottobre 2022 09:58