Istituto Nazionale di Bioarchitettura®
Cerca

Triste notizia della scomparsa del nostro Socio Angelo D’Amico

Il Direttivo dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura ha appreso del decesso di Angelo D’Amico socio storico dell’Istituto, dopo una lunga malattia. Il nostro pensiero e abbraccio va alla moglie Patrizia Mazzoni anch’essa nostra Socia storica che tanto ha operato nelle attività di INBAR. Angelo era una persona appassionata e competente, era un piacere ascoltare le sue […]

Data:

28 Marzo 2022

Tempo di lettura:

290 parole - 3 min

Triste notizia della scomparsa del nostro Socio Angelo D’Amico

Il Direttivo dell’Istituto Nazionale di Bioarchitettura ha appreso del decesso di Angelo D’Amico socio storico dell’Istituto, dopo una lunga malattia. Il nostro pensiero e abbraccio va alla moglie Patrizia Mazzoni anch’essa nostra Socia storica che tanto ha operato nelle attività di INBAR. Angelo era una persona appassionata e competente, era un piacere ascoltare le sue argomentazioni a sostegno della bioarchitettura, partecipava attivamente agli incontri dando il suo argomentato contributo. Noi vogliamo ricordarlo con il suo sorriso e la sua passione. È stato architetto, musicista e docente. Se n’è andato in silenzio in questi giorni, era siracusano di origine (città dove è nato 76 anni fa), sirolese di adozione, riservato, dal carattere gentile e sempre disponibile, aveva un rispetto sacrale della natura. Per questo dagli anni Novanta aveva abbracciato la Bioarchitettura come missione per progettare in armonia con i luoghi, prestando attenzione al benessere psicofisico di ogni essere umano. Come architetto, ha spaziato, professionalmente dalla progettazione al recupero, dall’insegnamento all’istituto per Geometri di Osimo ai corsi di formazione in Bioarchitettura in varie parti di Italia. Una malattia neurodegenerativa, in due anni, l’ha minato. Lo ricordano la moglie Patrizia con cui ha condiviso il percorso professionale e la ricerca in Bioarchitettura e in tantissimi soci dell’Istituto. “Angelo è stato un uomo di cultura e appassionato, lo ricordiamo nei lunghi dialoghi sulle dissertazioni sulla filosofia della bioarchitettura. Ciao Angelo ti ringraziamo della tua passione e nel tuo credere all’INBAR come fosse una parte di te, ce lo hai dimostrato sempre ed era per te, come per molti di noi, la tua identità. “.

Il Direttivo Nazionale Anna Carulli, Nando Bertolini, Federico Morchio, Gino Mazzone, Raffaella Patrone, Carla Calvino e Antonio Laghezza

A cura di

Questa pagina è gestita da
Istituto Nazionale di Bioarchitettura
INBAR
Autore
INBAR

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

28 Marzo 2022 12:36